Scarica Listino Settimanale
  • Facebook
  • LinkedIn

Odori di Puglia: il rosmarino.


Home / Blog / Odori di Puglia: il rosmarino.
Caricamento

Odori di Puglia: il rosmarino.

  • 30/10/2017

Arbusto appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, il rosmarino è una pianta originaria dell’Asia, dell’Europa e dell’Africa. E’ una pianta che cresce spontanea sui litorali, nelle aree sassose, sabbiose, rocciose di tutte quelle zone costiere ma anche nelle aree prealpine e padane.

Può raggiungere altezza ragguardevoli, fino a tre metri. E’ caratterizzato da fusti legnosi di colore marrone chiaro, da radici profonde e da fogliame piccolo, sottile, coriaceo, cosparso di ghiandole oleifere fonte dell’inconfondibile aroma, di colore verde intenso. Dalla primavera sino all’autunno inoltrato, produce dei piccoli fiori di colore violaceo.

Il rosmarino richiede pochi semplici accorgimenti per crescere rigoglioso.

Richiede esposizioni soleggiate e calde. E’ necessario irrigarlo quotidianamente, prestando attenzione a non eccedere. La pianta può ricevere delle concimazioni periodiche, ogni quindici giorni, specifiche per piante verdi. Richiede un substrato ben drenato.

Si tratta di una pianta che viene ampiamente adoperata non solo nel campo gastronomico, ma anche in quello della fitoterapia. Si tratta infatti, di una pianta balsamica, dalle proprietà antisettiche e antibatteriche. Ma, si ritiene abbia anche effetti energizzanti in caso di stanchezza. E’ anche un buon astringente.

Insomma, una pianta immancabile nel proprio giardino mediterraneo!