Scarica Listino Settimanale
  • Facebook
  • LinkedIn
Area Riservata

Il giardino di giugno. Tutte le cure.


Home / Blog / Il giardino di giugno. Tutte le cure.
Caricamento

Il giardino di giugno. Tutte le cure.

  • 03/06/2019

A giugno lo stato dei giardini è al massimo del suo splendore, soprattutto se mese dopo mese sono state osservate tutte le tecniche colturali giuste.
I lavori saranno quotidiani, sia di mantenimento, che di nutrimento e supporto.
Climaticamente la situazione dovrebbe attestarsi per il meglio, con giornate sempre più miti e piogge più o meno diradate. In base a queste è consigliabile regolare di conseguenza l’irrigazione anche del prato. Tutto andrà irrigato nelle ore mattutine e in tarda serata, per evitare ingiallimenti ma anche bruciature e attacchi di parassiti.
Questo è sempre il momento ideale per prendersi cura del prato, che andrà concimato per mantenere un verde brillante e tosato un po’ più spesso. Un’altra attività che dovrà essere svolta con estrema attenzione, dovrà essere la pulizia dalle parti marce di piante fiorite e non.
La concimazione va continuata in tutte le varietà fiorite e non, riposte all’esterno e non. I bulbi a fioritura primaverile vanno estirpati fatti asciugare e tenuti in un recipiente completamente asciutto che possa anche arieggiare. Questo è invece, il momento per porre a dimora i bulbi a fioritura estiva e autunnale.
Giugno resta il momento ideale per effettuare trattamenti antiparassitari e antifungini.
Le piante annuali vanno potate e risistemate. Si possono ripulire tutte le piante che sono già in là con la fioritura, rimuovendo parti secche e marce.
Un buon consiglio resta quello di piantare in questo periodo soprattutto all’esterno verdure e abbondanti piante aromatiche anche insieme. Queste ultime infatti, esercitano una buona azione repellente di insetti sgradevoli e fastidiosi.
I consigli di concimazione e acqua si estendono a tutte le piante sia che queste siano riposte sul balcone che in piena terra, incluso il controllo quotidiano delle foglie e del verde per monitorare l’attacco eventuale di parassiti.