Scarica Listino Settimanale
  • Facebook
  • LinkedIn
Area Riservata

Focus on: Mandevillea e dipladenia.


Home / Blog / Focus on: Mandevillea e dipladenia.
Caricamento

Focus on: Mandevillea e dipladenia.

  • 20/05/2019

John Mandeville ambasciatore inglese in America Centrale, ha dato il nome a un intero genere di piante, le mandevillee, afferenti a un vasto compendio di arbustive e rampicanti appartenenti tutte alla famiglia delle Apocinacee. Ma all’interno di questo gruppo ci sono due varietà o una stessa con nome differente, che negli anni hanno generato non poche perplessità e interrogativi: la mandevillea e la dipladenia. Ad oggi non è ancora del tutto certo che si tratti della medesima pianta, ma di sicuro ci sono ancora aziende o botanici in grado di dimostrarne netti differenze, soprattutto a partire dal portamento. Secondo i sostenitori dei due nomi differenti, la dipladenia sarebbe più cespugliosa, mentre la mandevillea sarebbe più rampicante. Alla dipladenia verrebbero anche conferite caratteristiche differenti nella corolla che sarebbe leggermente meno vistosa della mandevillea.

In ogni caso da Auricchio & Sons, sarà possibile travarle tutte, in questo periodo ancora per poco. Fra i plus che accomunano tutte le varietà ci sono senza dubbio: un fogliame fitto e lucido, rami dalla flessibilità collaudata anche in fase di crescita e un ottimo accestimento di corolle, che continueranno a sbocciare per tutta l’estate, finanche in autunno, se la coltivazione viene rispettata in ogni sua fase.

Queste le varietà che sarà possibile trovare al momento:

  1. Agathe di Lannes: questa varietà si ritrova identificata dal suo colore di appartenenza che nel caso del rosso le identificherà come “Red Scarlet” nel caso del bianco come semplicemente “White Agathe”. In entrambi i casi si tratta di una pianta molto vigorosa, rampicante, dalle corolle grandi dai colori puri. L’impatto visivo è notevole. Richiedono un supporto su cui crescere ampiamente, per tutta l’estate.
  2. Alice du Pont (in foto): questa è la varietà di Mandevillea più antica, originaria della Bolivia, si presenta piuttosto delicate per via del suo dolce colore rosa, ma in coltivazione è robusta e fiorisce abbondantemente. Il suo fogliame è persistente di colore verde intenso.

Tutte le varietà nei loro colori richiedono temperature di coltivazione miti, un’esposizione soleggiata, evitando tuttavia una luce diretta troppo intensa e calda, irrigazioni costanti lasciando asciugare il suolo fra un’irrigazione e l’altra e un terreno leggero. Se ben coltivate fioriranno per tutta la stagione.