Scarica Listino Settimanale
  • Facebook
  • LinkedIn

Essenza n°3: il mirto.


Home / Blog / Essenza n°3: il mirto.
Caricamento

Essenza n°3: il mirto.

  • 09/12/2014

Il mirto apre immaginari costieri, intrisi di aromi. Una pianta emblema di forza, veniva portata in dono a donne capaci di affrontare la vita con coraggio ed energia.

Noi l’abbiamo inserita nel ventaglio degli aromi della nostra collezione “Christmas Essence”. In molte tradizioni gastronomiche il mirto, è un’aroma irrinunciabile, soprattutto per gli arrosti. Non solo, dal mirto si ricava un ottimo digestivo, tramite la macerazione delle sue bacche, ma anche un miele molto pregiato. Bacche e foglie vantano svariate proprietà curative e benefiche, apprezzate sin dall’antichità.

Ma è una pianta dal largo impiego, anche nel settore decorativo: pianta arbustiva, dalle foglie coriacee ovate, molto fitte, è utile per la creazione di bordure aromatiche, insieme al rosmarino o alla lavanda, o come semplice pianta da fioriera. Produce delle piccole infiorescenze bianche in primavera, che in estate portano numerose bacche scure.

La sua coltivazione è abbastanza semplice. Essendo una pianta Mediterranea, necessita di una buona esposizione assolata. In inverno, avrà bisogno di riparo durante i giorni più rigidi, non tollerando le gelate per lungo tempo. Per quanto concerne l’irrigazione, invece, basterà non lasciarla per troppo tempo con il terreno eccessivamente asciutto, quindi irrigarla maggiormente in estate e diminuire gradatamente con l’arrivo del fresco. Concimare con un prodotto a lenta cessione durante la fase vegetativa, per due mesi.


pianale mirto natale 2