Scarica Listino Settimanale
  • Facebook
  • LinkedIn

Auricchio excellence: lavandula angustifolia.


Home / Blog / Auricchio excellence: lavandula angustifolia.
Caricamento

Auricchio excellence: lavandula angustifolia.

  • 10/05/2021

Quando si pensa alla lavanda genericamente la si associa alla varietà angustifolia originaria dei paesi che affacciano al Mediterraneo, fonte del celebre aroma, ingrediente irrinunciabile della storia del profumo antico e contemporaneo. Il nome “lavanda” deriva dal fatto che la pianta veniva immersa nell’acqua che serviva per lavare i panni e per l’igiene personale.
Una pianta di lavandula angustifolia da sola è in grado di conquistare lo spazio, arredarlo e riempirlo di fogliame e steli, con le sue pannocchie carica di inconfondibili infiorescenze viola-lilla carico. Il fogliame è argenteo, anch’esso aromatico, di forma stretta. Le spighe cominciano a fare la loro comparsa a maggio e perdurano a lungo, anche oltre il periodo estivo. Si tratta di una pianta anche facile da coltivare. Predilige climi secchi ed esposizioni calde, ma tollera bene anche il fresco. Nei climi troppo rigidi è consigliabile comunque, riparare la pianta. Non va irrigata troppo e bisogna attendere che il terreno asciughi bene prima di irrigare nuovamente. Non richiede alcuna concimazione se ben coltivata. Il terreno ideale deve essere ben drenato.