Scarica Listino Settimanale
  • Facebook
  • LinkedIn
Area Riservata

Aromi mediterranei: il basilico genovese.


Home / Blog / Aromi mediterranei: il basilico genovese.
Caricamento

Aromi mediterranei: il basilico genovese.

  • 16/06/2020

Gli Aromi Mediterranei sono entrati nella disponibilità Auricchio & Sons, con tutto il loro carico di profumo e anche valore ornamentale che da sempre affascina e richiama panorami marini incontaminati. Questa è la volta del basilico genovese, una pianta che è diventata anche l’ingrediente più ricercato della cucina italiana, nonché la base del pesto più amato del mondo. Il basilico genovese appartiene alla famiglia delle Lamiaceae ed è botanicamente noto come Ocymum basilicum. Di questo ne esistono al mondo innumerevoli varietà. Quella italiana ha sicuramente un aroma più tenue, un sapore più dolce e una foglia lanceolata, rugosa, spessa. Nel mondo esistono varietà con aromi differenti, soprattutto tendenti al sapore di limone, come nelle specie asiatiche. ma esistono anche varietà greche che hanno altri tipi di sentori. Ci sono anche varietà con aspetto purpureo o di altri colori differenti dal verde scuro pieno del basilico genovese.
Questa specifica varietà in ogni caso teme il freddo, per questo solitamente riesce a sopravvivere solo finché le temperature si mantengono miti. Richiede un’esposizione di sole o di semi ombra. La pianta necessita un’irrigazione attenta e costante, ogni qualvolta il terreno risulti asciutto. Si tratta di una varietà ad accrescimento rapido anche da seme che nel giro di due mesi, in tarda primavera può già garantire il primo fogliame. Si può concimare periodicamente con un prodotto specifico. In estate inoltrata la pianta produce un’infiorescenza a forma di spiga, con dei semi. In questo momento specifico le foglie perdono molto della loro nota aromatica, pertanto per assicurare una qualità più elevata ai profumi si consiglia di cimare la pianta. Richiede un terreno ben drenato.